Dalla celebre colonna sonora di Edoardo Bennato”Un burattino senza fili”, rinasce la favola di Collodi e si rivela una scelta vincente per ritmo e testi, capacità di creare una forte sintonia fra musica e narrazione. Pinocchio offre l'occasione per una rilettura della favola in modo leggero, ironico, convincente: lo spettacolo è danzato con affiatamento e energia dai 12 ballerini della Compagnia Fabula Saltica. Per narrare la storia si invita il pubblico a seguire un percorso che si snoda attraverso un “gioco dell'oca”le cui caselle si illuminano al procedere delle avventure e delle esperienze del burattino, facendo riaffiorare tutto ciò che da bambini appariva nella sua lettura.

Pezzo di legno , attratto da un “disordine” più avventuroso e dalla sete di libertà, Pinocchio” con i suoi errori sintetizza la fatica del vivere nel meraviglioso mondo del possibile e dell'incerto, metafora della purezza in perenne conflitto con il mondo gretto e malvagio in un umanità senza sogni.

 

Le illustrazioni di Benito Jacovitti servono da ispirazione per i coloratissimi e fantasiosi costumi di Ivan Stefanutti che riempiono la scena di allegria, le coreografie di Claudio Ronda , creano movimenti che seducono ad un tempo un pubblico di giovanissimi e non.

Pinocchio è stato rappresentato con successo in oltre 160 piazze