Claudio Ronda

Nasce nel 1961, nel 1976 inizia a studiare a Parma danza moderna con Lucia Nicolussi Perego e danza classica con Antonio De Robertis. Dopo aver conseguito la maturità linguistica si trasferisce per un periodo a Londra dove studia danza classica e moderna al Pineapple Center .

Nel 1980 contemporaneamente all'Università di Lingue e Letterature Straniere di Parma, entra nella Scuola di Balletto diretta da Liliana Cosi e Marinel Stefanescu a Reggio Emilia e a far parte della compagnia danzando nelle produzioni Don Chiosciotte , Spartacus , Anafura e Raimonda .

Dal 1984 all'86 si perfeziona a Padova con i maestri Valentina Massini e Nicolae Pantazi, dell'Opera di Bucarest. Nel 1986 con Leila Troletti e Pia Russo fonda l'Associazione Balletto “Città di Rovigo” e la compagnia Estballetto . Dallo stesso anno al 1989 lavora con i coreografi Valentina Massini, Nicolae Pantazi, Mas simo Moricone, Orazio Messina, Gabriella Borni, Thierry Parmentier, Harold de Hart, Tuccio Rigano, Patrizia. Comini, con la compagnia Estballetto e in veste di ospite in altre compagnie. Nel 1989 crea per la sua compagnia Siciliènne , lo stesso anno partecipa con una coreografia di Gabriella Borni al premio “Gino Tani”.

Dal 1991 è responsabile della compagnia che con la direzione artistica di Gheorghe Iancu cambia il nome e diventa Fabula Saltica : prende parte al balletto La Mascherata di Gheorghe Iancu. Nel 1992 organizza e partecipa come ballerino alla produzione europea dello spettacolo Les Biches coreografia di Pascaline Richtarch rappresentato in Italia, Francia e Portogallo; l'anno successivo balla al Concorso internazionale di Bagnolet con la coreografia di Pascaline Richtarch La corneille.

Per le Stagioni Liriche del Teatro Sociale di Rovigo crea le coreografie delle opere Mare Nostro , Andrea Chénier , Traviata , Madama Butterfly , Una favola per caso , Aida , Un ballo in maschera , Anton .Collabora come assistente alla regia nelle opere Norma , Madama Butterfly , Trovatore , Peter Sclemihl , Aida , Falstaff,Rigoletto, Nabucco ,Otello.

Dal 1993 si occupa della regia di opere e balletti per bambini e di percorsi didattici per le scuole elementari medie e superiori, in collaborazione col Conservatorio di Musica "F. Venezze" di Rovigo, nascono così le opere per ragazzi Costruiamo una città di Paul Hindemith, L'histoire du soldat di Igor Stravinski, Lo scoiattolo in gamba di Nino Rota, Il Teatro dei suoni e Incanto di natale di Paolo Furlani .

Danza, come ballerino della compagnia Fabula Satica nelle produzioni Aura e Riccardo III con coreografie di Gheorghe Iancu. Nel 1996 idea il soggetto per il balletto Ragazzi Selvaggi con musiche di Enrico Rava e coreografie di Robert North, balla in Pandora Librante coreografato da Robert Cohan e Sprint di Loris Petrillo. Nell'estate del 1998 organizza la tournée estiva della compagnia in Finlandia e Portogallo e prende parte al balletto In mezzo…la terra con coreografie di Robert North. Nel 1999 danza nello spettacolo Pictures (Robert Cohan e Robert North). Nel 2000 crea la coreografia di Spa simo su musiche di Giovanni Sollima, che debutta al Teatro Sociale di Rovigo. Nell'estate 2001 crea per la compagnia Fabula Saltica Lieder Dances su Lieder di Johannes Brahms e Il sogno di… su musiche della Penguin Café Orchestra.. Nel 2002 il Teatro Sociale di Rovigo gli commissiona il balletto Il Pranzo con le musiche originali di Carlo Pedini. Nell'estate del 2003 coreografa lo spettacolo Pinocchio Burattino senza fili con musiche di Edoardo Bennato e per l'Orchestra Filarmonia Veneta nell'estate del 2004 lo spettacolo Dal walzer allo swing. Nel 2005 crea le coreografie dell' “opera” Histoire du Soldat.

Accanto all'attività di coreografo cura dal 1996 al 2005 per l'Ente Rovigo Festival la rassegna Vetrinadanza , dal 2006 l'annuale Stagione di Danza e dal 1999 l'itinerario di musica e danza Tra ville e giardini .